Ultima domenica di gennaio a Castellane; La festa dei Petardi

La festa dei petardi. Ogni ultima domenica di gennaio, commemoriamo a Castellane, la festa dei Pétardiers per quasi 450 anni.

Alla fine di gennaio, fa molto freddo nelle strade di Castellane e la città è quasi deserta. Questa festa dei petardi è l’occasione per tutti di incontrarsi. Una rievocazione teatrale dell’evento, prestito di costumi d’epoca, spettacolo di danza, musica, dimostrazione di rapaci, restauro medievale, vin brulé …

Prima di venire ai fatti avvenuti il ​​31 gennaio 1586, torniamo ad alcuni episodi notevoli di quell’epoca travagliata che si opponeva ai cattolici e ai protestanti a Castellane. È nel 1559 che i primi disordini della guerra delle religioni esplodono a Castellane. Brun de Caille dopo aver convertito la famiglia Castellane al protestantesimo. Nell’estate del 1560, un capitano protestante di nome Paulon de Mauvans saccheggiò la città e vi si stabilì dopo aver firmato un accordo con il governatore della Provenza. 4 ottobre 1574, un nuovo attacco dei protestanti è respinto dai castellani e dagli abitanti dei villaggi vicini.

Petardi; Il 31 gennaio 1586, i protestanti rappresentati dal duca di Les digère e Barone della Allemagne en Provence alla testa delle loro truppe hanno tentato un attacco a sorpresa Castellane a prendere e saccheggiare la città. Judithe Andrau proveniente da Barréme, il suo luogo di residenza, vide le truppe nella foresta e si affrettò a dare l’allarme quando arrivarono a Castellane. I castellanais senza supporto militare dovevano quindi organizzarsi per difendersi dagli attaccanti.

Dal corso storico del sedile non è rimasto molto. Sappiamo da quello stesso Judithe contro Andrau, giorno eroina, hanno ucciso Jean Motte, il capitano degli attaccanti lanciando un calderone bollente del peso dalla parte superiore della porta dell’Annunziata, che esiste ancora oggi, conosciuta poi come la punto debole della città. Il tedesco Barron fu colpito alla schiena, che pose fine alla ritirata degli attaccanti protestanti.

Un’ultima domenica di gennaio, così ricca di annate da secoli, ben prima che il turismo sia la gloria di Castellane nel periodo estivo.

verdonxp.com